mercoledì 21 Aprile 2021
Home / Corsi / Corso C / Lezione 0 – Introduzione al corso di C
Corso C

Lezione 0 – Introduzione al corso di C

Introduzione

Ed alla fine eccoci al corso sul C della comunità RaspberryItaly.

Il corso è organizzato in Lezioni che di volta in volta appariranno su questo Blog. In queste Lezioni si ipotizzerà che chi segue questo corso sia un principiante assoluto. Ovviamente se la trattazione risulterà per gli utenti noiosa e pedante, si prega di segnalarlo in modo da rendere le nuovi Lezioni più snelle ed agili.

La trattazione è prettamente pratica: tutti i costrutti sono illustrati mediante esempi pratici.

Molti esercizi sono presenti in ogni lezione, per sperimentare l’apprendimento.

Tutti i sorgenti sono scritti e verificati su di un Raspberry Pi equipaggiato con Raspbian a 32bit e con il compilatore ufficiale di Linux

gcc versione 8.3.0 (Raspbian 8.3.0-6+rpi1)

IDE (Integrated Development Environment)

Il corso non propone l’utilizzo di un IDE. I sorgenti proposti sono molto semplici ed un editor di testo è più che sufficiente.

Ovviamente chiunque può decidere di utilizzarne uno (per esempio Geany  che già presente in Raspbian/Raspberry Pi OS).

Script di compilazione

A supporto del corso viene fornito lo script bash compc che consente di compilare tutti i sorgenti del corso sulla Raspberry Pi.

 

Quindi se il sorgente da compilare è mioSorgente.c lo script lo si può usare

./compc mioSorgente.c

oppure

./compc mioSorgente

in uscita sarà prodotto l’eseguibilemioSorgente

La numerazione non fa parte dello script ma è stata inserita per commentarlo:

  • la riga 1 indica che lo script sarà interpretato dalla bash
  • il blocco 7-10 verifica che compc sia stato lanciato con il nome del sorgente c da compilare
  • il blocco 12-26 interviene quando lo script lo si usa inserendo l’estensione del sorgente
  • il blocco 28-39 quando non si usa l’estensione.
  • le righe 13 e 14 ricavano il nome del sorgente e la sua estensione.
  • la riga 15 cancella un eventuale eseguibile presente
  • le righe 17-26 compilano il sorgente in base all’estensione; se l’estensione non è .c o .cpp l’errore è segnalato e lo script si interrompe
  • analogamente nel caso senza estensione, il parametro di ingresso è attribuito al nome dell’eseguibile (riga 28) ed un eventuale eseguibile è cancellato (riga 29)
  • le righe 30-36 verificano se esiste un file con il nome introdotto con estensione .c o .cpp e di consegunza lo compilano
  • la riga 37 segnala che non esiste un sorgente corrispondente, segnla l’errore ed esce.

Lo script deve essere riportato in un file così come è stato riprodotto e poi trasformato in eseguibile con il comando

chmod +x compc

Per essere sicuro che funzioni, si riporta di seguito il programma prova.c che se compilato correttamente produce in uscita la scritta Tutto funziona correttamente. Per il momento non vi preoccupate del contenuto del file copiatelo così come riportato e provate a compilarlo:

 

Quindi:

./compc prova.c

e poi

./prova

Per il momento è tutto.

Arrivederci nella Lezione 1

PS: Parentesi quadre e graffe sulla tastiera italiana

Eh si, siamo in Italia e la maggior parte dei PC sono venduti con tastiera italiana. Le parentesi [] e {} che si utilizzano spesso nella programmazione C non sono direttamente disponibili. Esistono però delle sequenze ti tasti che risolvono il problema:

  • [ la si ottiene tramite ALT-GR con il tasto che riporta la è ed é
  • ] sempre ALT-GR con il tasto che riporta + e *
  • { Come per la [ aggiungendo lo SHIFT
  • } Come per la ] aggiungendo lo SHIFT

Se vuoi restare aggiornato, seguici anche sui nostri social: FacebookTwitterYoutube

Se vuoi anche trovare prodotti e accessori Raspberry Pi in offerta, seguici anche su Telegram !!

A proposito di arkkimede

arkkimede

Vedi Anche

Corso C

Lezione 4 – Le istruzioni condizionali ed i loop

In questa quarta lezione vengono esaminate le istruzioni condizionali (if, if else, switch) e come fare i loop (for, while, do while)

Powered by themekiller.com