lunedì 28 Novembre 2022
Home / Curiosità / Astro Pi 2022/2023: il tuo codice nello Spazio, sulla ISS!
Samantha Cristoforetti

Astro Pi 2022/2023: il tuo codice nello Spazio, sulla ISS!

Raspberry Pi a 400km di altezza!

Anche quest’anno ritorna l’Astro Pi Challenge, il concorso dedicato ai ragazzi fino ai 19 anni di età e alle loro scuole, che consente di imparare i rudimenti della programmazione, del physical computing e della scienza tramite l’informatica, e di inviare il proprio lavoro in orbita, sulla ISS (Stazione Spaziale Internazionale).

Sulla ISS sono infatti presenti anche due computer Raspberry Pi attrezzati con Sense HAT, High Quality Camera, sensori e apposita custodia “di volo”, su cui verranno fatti “girare” i programmi creati dai ragazzi. Sono stati soprannominati Nikola Tesla e Marie Skłodowska-Curie, nomi scelti dai partecipanti della scorsa edizione del concorso.

Proprio così: gli astronauti sulla ISS si occuperanno di far funzionare il codice sviluppato dai ragazzi e ne vedranno i risultati. Viene poi inviato un certificato con le indicazioni di quando quel codice specifico è stato eseguito sulla ISS, e la posizione della Stazione Spaziale in quel preciso istante. Ricevere quello del 2020/2021 con la firma della nostra Samantha Cristoforetti è stato emozionante!

Le Sfide

Astro Pi è un concorso annuale di scienza e programmazione, riservato ai ragazzi. I vincitori potranno far eseguire i loro programmi a bordo della ISS, sotto la supervisione di un astronauta dell’ ESA (agenzia Spaziale Europea).
Purtroppo, da noi è ancora poco conosciuto. La formula è quella consolidata: due diverse missioni:  una non competitiva (Mission Zero), in cui tutti i partecipanti (fino a 19 anni, ma più adatta ai più piccoli e ai principianti, guidati da un mentore) potranno avere in esecuzione il loro codice sulla ISS per trenta secondi e una (Mission Space Lab) in cui il progetto avrà più spazio, pieno accesso ai sensori, High Quality Camera puntata verso la Terra e acceleratore Hardware per la AI, e potrà essere più complesso, in cui verranno scelti i progetti migliori. In quel caso, hardware necessario per lo sviluppo del progetto viene donato alla scuola. Vediamole nel dettaglio:

MISSION ZERO

Mission Zero è aperto a ragazze e ragazzi di età fino ai 19 anni provenienti dagli Stati membri dell’ESA o da Slovenia, Canada, Lettonia, Lituania o Malta. I partecipanti possono inviare le candidature individualmente o come parte di una squadra di 2-4 giovani. I partecipanti devono essere coordinati da un insegnante o mentore, che si occuperà di inviare i loro programmi.

Cristoforetti con Astro Pi
Image by Raspberry Pi Foundation UK Registered Charity 1129409

Pubblicizzate l’iniziativa presso le scuole! E cercate di convincerli! Una iniziativa bellissima per i ragazzi, che impareranno i rudimenti della programmazione Python, conosceranno la ISS e avranno un certificato che farà parte della storia spaziale! Se non riuscite a convincere la scuola a dedicare almeno un ora a questa iniziativa, fate voi da mentore per i vostri figli, nipoti, cugini..  Ne vale davvero la pena.

Le iscrizioni per Mission Zero 2022/2023 sono aperte dal 22 settembre 2022 al 17 marzo 2023.

  • Puoi completare Mission Zero in circa un’ora.
  • Non hai bisogno di saper programmare per prendere parte a Mission Zero.
  • Non hai bisogno di Raspberry Pi, si usa un emulatore online gratuito.
  • Se la tua squadra segue le linee guida, e il tuo codice non contiene errori, è garantito che verrà eseguito sulla ISS! (Attenzione, al momento della stesura di questo articolo, le linee guida in italiano non sono ancora aggiornate e guidano verso il tema dello scorso anno. Usate quelle in inglese, al limite con il traduttore automatico del browser)

Visita qui la pagina di Astro Pi – Mission Zero

MISSION SPACE LAB

Mission Space Lab è aperto a team di 2-6 giovani di età pari o inferiore a 19 anni provenienti dagli Stati membri dell’ESA o da Slovenia, Canada, Lituania, Lettonia o Malta. Le squadre devono essere supervisionate da un insegnante o mentore, che presenterà i loro progetti.  Lo scopo è di progettare un esperimento scientifico da riprodurre a bordo con l’hardware di Astro Pi.

Le iscrizioni a Mission Space Lab 2022/2023 sono aperte dal 12 settembre al 28 ottobre 2022.

Scatola Kit AstroPi 2022-2023
Image by Raspberry Pi Foundation UK Registered Charity 1129409

I mentori di tutte le squadre la cui idea di esperimento supererà la Fase 1 della sfida riceveranno un kit Astro Pi gratuitamente per aiutare le loro squadre a progettare e testare i loro esperimenti sulla Terra, contenente:

  • Computer Raspberry Pi 4 con 4 GB di RAM
  • Raspberry Pi Sense HAT
  • Raspberry Pi HQ Camera
  • Obiettivo della fotocamera da 6 mm
  • Scheda microSD da 16 GB
  • Cavo HDMI
  • Alimentatore

Inoltre, i team che conducono esperimenti di machine learning riceveranno un acceleratore Google Coral, quelli che comprendono fotografie nel campo dell’infrarosso riceveranno un apposito filtro ottico, e chi usa un sensore PIR nel proprio progetto, ne riceverà uno.

I progetti che supereranno la Fase 2 saranno poi inviati sulla ISS per essere eseguiti sui Raspberry Pi di bordo. I dati prodotti verranno re-inviati ai team per la loro analisi e la stesura del rapporto finale del progetto.

Visita qui la pagina di Asttro Pi – Mission Space Lab

Più informazioni

Tutti i dettagli e le spiegazioni delle missioni su https://astro-pi.org/, dove troverai anche delle risorse educative che possono guidare gli insegnanti.

Coinvolgi la tua scuola, o la scuola dei tuoi figli, è una occasione da non perdere! Porta alto il nome dell’ Italia, 400km in alto, assieme a Samantha Cristoforetti!

Se vuoi restare aggiornato, seguici anche sui nostri social: FacebookTwitterYoutube

Se vuoi anche trovare prodotti e accessori Raspberry Pi in offerta, seguici anche su Telegram

A proposito di Zzed

Zzed
Appassionato di informatica alternativa, ma perenne novellino di Linux..

Vedi Anche

MagPi 123 doppia pagina

MagPi in Italiano! Costruisci una Smart Home

Estratto, tradotto in italiano, di The MagPi N°123, la rivista ufficiale della Fondazione Raspberry Pi.

Powered by themekiller.com